LAVORAZIONI


TORNITURA

La tornitura è probabilmente una delle lavorazioni meccaniche più importanti e versatili, e consiste nell'asportazione di truciolo dalla superficie interna o esterna di un semilavorato, così da conferirgli la forma richiesta dal disegno.

Sono numerose le parti meccaniche che hanno forma cilindrica; pensiamo anche solamente alle colonne, agli ingranaggi e alle pulegge, per averne un esempio. Tutte quelle parti che vengono lavorate per tornitura sono caratterizzate dall'essere poste in rotazione, da semilavorati, e accostate ad un utensile fisso, che ne asporta progressivamente trucioli, così da ridurne il profilo alla forma prevista dal disegno meccanico.

La tornitura metalli presenta il vantaggio di produrre superfici già finite, prive di imperfezioni, e di permettere anche lavorazioni eccentriche per applicazioni specifiche, con un alto grado di precisione.



FRESATURA

Dal semilavorato grezzo, per giungere al pezzo finito, va asportata una quantità di materiale; durante questa operazione, oltre al raggiungimento delle misure previste da progetto, è necessario assicurare la perfetta ortogonalità delle superfici finite, oltre al conferimento della corretta rugosità alle superfici stesse. Questi risultati si ottengono tramite la procedura di fresatura.

Nel lungo percorso che porta ad avere un pezzo meccanico finito, si giunge al punto in cui è necessario procedere a ridurre le misure esterne del pezzo stesso, partendo dal semilavorato, per giungere con precisione a quelle previste nel disegno; la precisione richiesta in questa fase non è soltanto tesa al raggiungimento di specifiche lunghezze, ma anche alla garanzia della corretta ortogonalità delle superfici del pezzo, e al conferimento alle stesse del tipo di rugosità richiesto dalla funzione che il pezzo stesso andrà a svolgere una volta montato.

La lavorazione di fresatura metalli consiste nell'asportazione di truciolo di materiale dalla superficie esterna dei pezzi, tramite l'azione di un utensile – appunto una fresa – che viene fatto ruotare contro la superficie mentre il pezzo è fatto traslare. L'asportazione viene prima condotta in maniera rapida e meno precisa, per avvicinarsi alle misure finali – la cosiddetta fase di sgrossatura – per essere poi completata con elevata precisione, utilizzando le velocità e le tipologie di utensile necessarie al conferimento del livello di rugosità richiesto, nella configurazione geometrica che porterà il pezzo a misura, come da disegno.

L'officina meccanica COR-MAC pratica lavorazioni superficiali di fresatura di pezzi metallici di tutte le dimensioni e di ogni materiale, per garantire l'ortogonalità dei piani e la rugosità richiesta.



FORATURA

La foratura è una tappa fondamentale nella realizzazione di moltissime componenti meccaniche: e praticare fori nei pezzi meccanici richiede precisione e l'utilizzo di macchinari di alta qualità, manovrati da personale esperto e competente.

Che sia per il passaggio di parti mobili, per alloggiare un albero motore, o semplicemente per il fissaggio, la presenza di fori è un elemento normale in un grandissimo numero di pezzi meccanici; e sebbene per quei pezzi dove è richiesta una precisione di livello superiore si renda necessaria la lavorazione di alesatura, molti richiedono, prima, l'utilizzo di un trapano a bandiera per la foratura.

Con velocità dipendenti dalle dimensioni richieste per il foro stesso, e con un impiego costante di refrigeranti per evitare surriscaldamento e deformazioni dei pezzi, la foratura metalli viene solitamente praticata con trapani radiali, e ad opera di specialisti qualificati, così da permettere un risultato preciso e privo di difetti.

L'officina meccanica COR-MAC effettua operazioni di foratura di pezzi metallici con punte in metallo duro, punte inserti ed una vasta gamma di bareni, su tutti i tipi di materiale.